Ieri a Bruxelles si sono riuniti per la prima volta i digital champions, nominati finora da quattordici Paesi. Il ministro Passera non c’era e non mi sembra di vedere suoi sostituti.

Fonte: http://blogs.ec.europa.eu/neelie-kroes.

Se alla riunione di ieri non avesse partecipato nessun rappresentante italiano, dovremo nominarne uno che stia al passo con gli altri.

Come Chris Conder (@cyberdoyle), responsabile del progetto Broadband 4 the Rural North – B4RN (“barn”) che sta realizzando una rete a fibra ottica nelle zone rurali del Lancashire con accesso a 1 Gb/s per £ 40 al mese, come si può ascoltare anche in questa intervista.

Oppure come Paul-Andre Baran (@paulandrebaran), qui intervistato da Neelie Kroes, che ha utilizzato la rete delle 1500 biblioteche pubbliche in Romania per erogare servizi online di ogni genere, uno dei quali ci riguarda inaspettatamente da vicino.


Annunci